LA 48ma SCIMMIA



Oggi usciamo dall'ordinario con una storia letta un pò di tempo fa che ci ha colpito.


Alcuni anni fa un gruppo di ricercatori conduceva degli esperimenti sul comportamento sociale delle scimmie.

A tal fine rinchiusero 12 scimmie (non credo quelle dell'esercito dell'omonimo film del visionario e geniale Terry Gilliam) in una stanza all'interno della quale posizionarono una scala ed in cima a questa, ben visibile, un casco di gustose banane.


Naturalmente le scimmie, spinte dal desiderio delle banane, non appena furono introdotte nella stanza iniziarono ad arrampicarsi sulla scala ma, ogni volta che una di loro arrivava a metà della salita, un sensore attivava un getto di acqua fredda che, bagnandole, le faceva desistere dal proseguire la scalata.

Dopo alcuni tentativi, le scimmie iniziarono ad associare l’acqua fredda all’azione di salire la scala, e quindi smisero di tentare di raggiungere le banane.

Ok, direte. Dov'è la novità ?

E' il classico esperimento che associa un comportamento educativo ad una punizione fisica o psicologica.


Se hai paura di ricevere un disagio o una punizione sei disposto a rinunciare al tuo obiettivo.


Conoscendo il proseguo dell'esperimento le cose si fanno più interessanti.

Gli scienziati, quando le scimmie avevano ormai rinunciato all'idea delle banane a causa dei numerosi tentativi falliti, decisero di sostituire una delle componenti del gruppo. Introdussero quindi una nuova scimmia del tutto ignara di ciò che era successo nella stanza fino a quel momento.


Ma cosa più importante, contemporaneamente disattivarono il sensore dell'acqua fredda, così che le scimmie potessero da allora avere libero accesso al casco di banane tanto agognato.


Tutto bene allora ? Le scimmie alla fine si papparono le banane ?

Manco per idea ...


La nuova scimmia, vedendo le banane, naturalmente provò subito a salire la scala ma le altre undici, convinte che sarebbero state inondate dall'ennesima doccia fredda, la bloccarono e la costrinsero a desistere.

La nuova scimmia, a causa delle insistenze delle sue compagne, decise di non salire la scala. Si adeguò alla volontà del gruppo pur non comprendendone i motivi.

Ma l'esperimento proseguì.


Non contenti i ricercatori sostituirono un'altra delle "vecchie" scimmie con una nuova che provò subito a raggiungere le banane in cima alla scala. Ma anche in questo caso il gruppo la convinse a rinunciare a causa dell'esperienza negativa vissuta in precedenza.

Ed anche la nuova arrivata decise di rinunciare, malgrado non avesse prova diretta del pericolo che le veniva segnalato.


Le cose andarono avanti per un bel pò.


Furono introdotte ancora altre scimmie, una alla volta, fino a quando il gruppo delle 12 scimmie originarie non venne sostituito del tutto.

A questo punto nella stanza c'erano 12 scimmie che non erano mai entrate in contatto con l'acqua fredda, non avendo sperimentato direttamente la correlazione tra banane e punizione.

E malgrado ciò nessuna delle nuove scimmie provò a raggiungere le agognate banane.

Gli scienziati non si fermarono qui ma proseguirono, continuando a sostituire una scimmia alla volta.


Non avvenne nessun cambiamento nel comportamento del gruppo, che continuava a rinunciare le banane, senza a questo punto conoscerne il motivo, ma fidandosi soltanto di ciò che era stata l'esperienza di coloro che un tempo le avevano precedute.

Poi, finalmente, accade qualcosa di inaspettato.


L'ennesima scimmia venne introdotta nella stanza e provò a raggiungere le banane ma, come era avvenuto in precedenza, venne immediatamente fermata dalle altre che la cercarono di convincere del pericolo che la attendeva.

Ma a differenza di tutte le compagne che l'avevano preceduta l'ultima arrivata non si fece convincere e decise di salire la scala lo stesso, sfidando il senso comune.

Raggiunse così il casco di banane, che potè assaporare con gusto insieme alle sue compagne.

Era la scimmia n. 48 introdotta nella stanza dall'inizio dell'esperimento.


La 48ma scimmia.


E' facile comprendere che le scimmie siamo noi, un insieme di individui che interagiscono tra di loro secondo regole concordate che trasmettono ai nuovi arrivati.

 

Ma la provenienza di queste regole dove ha origine ?


Verosimilmente sono le regole che la società si è autoimposta nel proprio percorso di civilizzazione. Ma queste regole sono davvero così forti da prevaricare il libero arbitrio degli individui, punendo chi vìola i loro dettami, e influenzando in maniera determinante il comportamento che i singoli individui adottano per convivere ?


Probabilmente si.


Però ogni tanto appare un individuo nuovo. La 48ma scimmia.

Colui che non si adatta alle regole solo perché imposte dagli altri, ma che cerca di capire attraverso la propria personale esperienza il perché delle cose.


C'è chi li chiama anticonformisti, chi rivoluzionari. Probabilmente sono solo persone curiose.

Noi vorremmo avere clienti così. Persone che cercando di capire attraverso la propria esperienza di viaggio il perchè delle cose.

E speriamo che il nostro Studio sia composto da persone di questo tipo.

Professionisti curiosi ogni tanto come quella 48ma scimmia.

VIENI A TROVARCI !

SUL NOSTRO SITO WEB OPPURE LA PAGINA FACEBOOK O ANCORA LINKEDIN O INSTAGRAM

POSSIAMO FORNIRTI MAGGIORI INFORMAZIONI SULL'ARGOMENTO DEL POST E APPROFONDIRE INSIEME A TE I TEMI DI TUO INTERESSE.

STUDIO TECNICO FRANCESCO GIANNELLI


70 visualizzazioni

CONTATTACI

FIRENZE

Via Masaccio, 153

Tel. +39.055.475723

MILANO

Foro Buonaparte, 20

Tel. +39.02.72080153

 

info@francescogiannelli.it

ORARIO DI APERTURA:

Lun-Ven: 9-13/15-19,30

  • Youtube
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram

Studio Tecnico Francesco Giannelli - ©L'Ostudio | Design by River and Gustavo Ribeiro.